“Abbiamo onorato l’anno del trentennale con ottimi risultati”

Ci stiamo avvicinando a grandi passi alla nostra festa sociale e non potevamo non fare una panoramica su questo 2016 “anno del trentennale” quindi diamo il via a questa “corsa”…….

La classifica interna assoluta è stata vinta da Maurizio Bisacchi che, i numeri dicono, sia riuscita a spuntarla in volata su Marco Magnani in realtà è stato sicuramente l’atleta che più di ogni altro si è distinto in quanto è stato in grado di sfornare ottime prestazioni dalle podistiche in circuito fino alla 100 km riuscendo ad associare qualità e quantità cosa sicuramente non facile, si potrebbe affermare che Maurizio ha diviso in 2 l’annata dedicandosi fino a giugno a maratone e 50/100 km e poi passata l’estate da settembre in avanti ha messo in fila ottime prestazioni in tutte le podistiche competitive a cui ha preso parte, quindi senza  nulla togliere al campione uscente Marco Magnani e al rosso volante Massimiliano Dallara ( che si sono consolati con la categoria ) il titolo di campione sociale è stato vinto con pieno merito.

Nella cat. A cavalcata vincente di Claudio Casciano che ha staccato nettamente Anastasio Marciano e Antonio Santarsiero, da citare anche il 4° posto di Nicholas Dobori più impegnato a fare lo stakanovista dei km che non ad andare veloce e il 5° di Francesco Tassinari che su nove gare a cui ha partecipato per ben otto volte ha prevalso sui suoi concorrenti.

La cat.B è la fotocopia della classifica assoluta, vincente ovviamente Marco Magnani in quanto Bisacchi è il vincitore assoluto secondo M.Dallara autore anche lui di un ottimo finale di stagione, lotta a coltello per il 3° eà posto nella quale ha prevalso per soli quattro pinti Stefano Vannoni su Luca Mazzocchi.

Cat.C, qui è andata in scena la metafora del mulo e dei cavalli, la classifica finale dice 1° De Col ( che sarei io ) 2° Alessandro Beleffi 3° franco Placucci 4° Pollini Maurizio e ci mettrei dentro anche il 5° e il 6° Placucci Pasquale e Terzo Graziani, veniamo alla metafora: il sottoscritto per più di vent’anni è stato in qualche modo un cavallino e in questa veste si è tolto le sue soddisfazioni ora mio malgrado sono diventato un mulo, ma quest’anno il mulo che non ha mai mollato ma le ha sempre buscate da febbraio a dicembre da tutti i sopracitati alla fine si è ritrovato inopinatamente primo pur essendo mulo, complimenti sentiti a tutti gli altri più veloci di me……!!

Veniamo alla cat.D, qui abbiamo avuto un inizio d’anno diciamo le prime tre gare nelle quali l’atleta canterino Maurizio Fabbri aveva perso la voglia di cantare perchè non riusciva a capacitarsi come uno scarsocrinito qualsiasi ( Giovanni Galassi ) gli finisse sempre davanti poi evidentemente stanco di questa situazione il canterino è andato da una maga che ha fatto una makunba allo scarso crinito e da quel momento infortuni, ricoveri ospedalieri, operazioni chirurgiche il tutto affrontato con l’immancabile sorriso di Giovanni inoltre il canterino ci ha messo del suo perchè ha iniziato ad allenarsi il doppio sai mai che la makumba non funzioni…e così è riuscito a prevalere per 16 punti….citazione anche per Sisto Lodovici  3°.

La categoria delle donne non ha avuto alcuna vincitrice ma vorrei citare Sabrina Magi che pur meritevole in quanto autrice sempre di buone gare non è riuscita a fregiarsi del titolo di vincitrice di categoria perchè non è riuscita a partecipare al minimo delle prove. Ma non è finita, siamo alla grande novità del 2016 escogitata dalla sporca dozzina (consiglio Sidermec ) per il trentennale che verrà sicuramente riproposta quest’anno “IL SUPERKILOMETRISTA” Nicholas Dobori divoratore di km il più classico dei diesel lui ha clamorosamente abbattuto con l’ultima fatica nell’ultimo giorno dall’anno il muro dei 1000 km percorsi, ben 1004,080 ha corso così tanto che sta …anche aspettando un figlio….un rekord difficile da battere seguito a distanza da Franco Placucci che con le 8 maratone di questo anno ha raggiunto il N° di 99 maratone corse in carriere, FANTASTICO, terzo il maracentokilometristaMaurizio Bisacchi ( ancora lui ) la sfida al rekord è lanciata per il 2017.

Noi che da sempre per la grande passione che Valerio Vincenzi mette in questo settore della squadra possiamo vantarci di essere una formazione con una spiccata vocazione e attenzione ai giovani dovevamo chiudere con un riassunto dei risultati ottenuti dai nostri giovani quindi ecco quanto accaduto nel ” campionato giovani promesse “: nella cat. esordienti femmine grande 2° posto per Marrella Federica. Nella cat. ragazzi maschi 5° e 6° posto per Gardini David con 49 pt. e quindi premiato e De Col Joshua con 48 pt. escluso dai premi per un punto, da sottolineare che Joshua ha iniziato il suo campionato solo il 25/09 a Savignano quindi complimenti lo stesso e peccato sarà per il prossimo anno. Nella cat.cadetti femmine grandissima annata per Nugnes Palmira che ha letteralmente dominato la categoria.

In conclusione una degna annata sportiva per festeggiare il trentennale costellata da tanti piazzamenti singoli e di squadra e tante iniziative, cito solo ga gita a Dolo/Venezia e il Ritiro sportivo, il consiglio al completo è sempre sul pezzo e stà gia lavorando per offrirvi tante belle iniziative anche per quest’anno…..     A voi piacendo alla prossima- italo-

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.